Beata Chiara da Rimini

Condividi
  • 69
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Chiara da Rimini nacque a Rimini nel 1280 ed è stata una religiosa italiana appartenente all’ordine delle clarisse e venerata come beata dalla Chiesa Cattolica.

Chiara Agolanti (all’anagrafe) nasce da una famiglia molto ricca. Donata in sposa molto giovane dal padre ad un uomo non scelto, all’età di 24 anni ha già perso madre, matrigna, padre, fratello, marito; ma i sensi la gettano verso un secondo «carnal marito».

Dopo una giovinezza segnata da molteplici scandali, Chiara si convertì ed intraprese una vita di carità e di penitenza e, in particolare, è proprio dopo la morte del secondo marito che intensificò le penitenze quando un giorno entrò nella Chiesa di San Francesco di Rimini dove si unisce con il suo “terzo sposo”: Cristo.

In seguito decide di formare una comunità di vita claustrale seguendo la regola di Chiara di Assisi insieme ad alcune donne che nel contempo si erano unite a lei.

Morì a 46 anni il 10 febbraio 1236, consumata dalle penitenze e dalla contemplazione; il suo corpo si trova nella Chiesa di Corpolò, paesino a pochi minuti da Rimini. Fu trasferita qui durante la seconda guerra mondiale per essere protetta. Precedentemente era collocata all’interno del Duomo di Rimini.

Martirologio Romano: “A Rimini, beata Chiara, vedova, che espiò con la penitenza, la mortificazione della carne e i digiuni la precedente vita dissoluta e, radunate delle compagne in un monastero, servì il Signore in spirito di umiltà.”

 


Condividi
  • 69
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • chat
    Aggiungi un commento