Gino Mangianti detto “Il Matto”

Condividi
  • 323
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Siamo negli anni ’60,  in un casolare di campagna a San Lorenzo a Monte nell’entroterra riminese.

L’oste Gino Mangianti, detto “Il Matto”, accoglieva in un modo un pò ambiguo gli ospiti nella sua trattoria sulle colline riminesi: “a fucilate”!

Per ore Gino serviva tranquillamente i clienti, bastava poco però per farlo agitare e iniziare a tirare piatti per terra o fare altri scherzi agli ospiti senza però mai scatenare le loro ire; anzi, si divertivano tutti! La prima volta i clienti rimanevano a bocca aperta ma, come diceva Gino la seconda ci tornano, volutamente!

La sua pazzia (vera o presunta), i suoi scherzi e la sua eccentricità sono rimasti impressi nella memoria collettiva locale.

La trattoria, aperta nel 1966, serviva solo pesce fresco di giornata cucinato secondo la tradizione romagnola; una delle specialità ancora oggi molto apprezzata sono i sardoncini alla griglia.

Oggi Gino purtroppo non c’è più ma il locale è ancora aperto (3-4 sere a settimana), viene gestito dalla figlia e propone menu fisso, ovviamente di pesce. Qualità e genuinità sono rimaste immutate!

 

Video Pubblicato da Galeazzo Arcibalbo di Romagna


Condividi
  • 323
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento