La vita bsógna afruntèla a mus dur

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dmènga òt Febrèr
(Domenica 8 Febbraio)
———-
Una má la è bóna a pansè ma diés fiùll;diès fiùll in è bón a pansè m’una ma!.
(Una mamma è capace a pensare a dieci figli;dieci figli non sono capaci a pensare a una mamma!.)
———-
La vita bsógna afruntèla a mus dur.
(La vita bisogna affrontarla a muso duro.)
———-
Te pió bèl de sön l’à finì la nóta!.
(Nel più bello del sonno è finita la notte!.Ciò che procura piacere dura sempre troppo poco.)
———-
La batèca só per e cúl e la zèpa per ciùtùr!.
(La bacchetta su per il sedere e la zeppa per tappo!.)
———–
L’indvinèl de dvanadúr :ui è quatri surèli che al cór,al cór e l’ìn s’ariva mai!.
(Indovinello del dipanatoio:
Ci sono quattro sorelle che corrono,corrono e non si arrivano mai.Il riferimento è alle quattro stecche di cui è formato il dipanatoio.)
———-
L’è un bèl modi ad pridghè e digiun a pènza pina!.
(È un bel modo di predicare il digiuno a pancia piena!.)
———-
Bòna dmènga ma tót!.
(Buona domenica a tutti!.)
———-
Sa vól di la parola”CIÙTÙR “?
———-

Renato Fattori


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • chat
    Aggiungi un commento