Il Naufragio del Piroscafo Oria – Febbraio 1944

Condividi
  • 47
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Molte persone non sono a conoscenza di una tragedia avvenuta durante la seconda guerra mondiale: il naufragio del Piroscafo norvegese Oria nella notte tra l’11 e il 12 Febbraio 1944. 4200 famiglie italiane persero i propri cari, i propri figli in fondo al bellissimo Mar Egeo nei pressi di Capo Sounion.

A bordo della nave c’erano più di 4.000 italiani prigionieri che si rifiutarono di aderire al nazismo o alla RSI dopo l’Armistizio dell’8 settembre 1943. Con loro, 90 tedeschi di guardia e l’equipaggio norvegese.

Un piccolo preambolo storico per dirvi che tra quei ragazzi (21/anni o poco più) vi erano dei Trentini, Veneti, Siciliani, Abruzzesi, ma anche ragazzi della nostra Romagna.

I sopravvissuti furono solo una trentina e di questi, ne abbiamo uno ancora in vita vicino a noi, abita nella zona di Ravenna (non citiamo il nome per questioni di privacy).

Sotto trovate l’elenco  suddiviso per località nella speranza che qualcuno abbia ricordi o abbia sentito parlarne e voglia apportare le proprie testimonianze e magari aggiungere il proprio caro al Muro della Memoria sulla pagina web dedicata (www.piroscafooria.it), oppure collegandosi al gruppo FB “DISPERSI  II GUERRA MONDIALE: Il piroscafo Oria 11/2/1944”

Nel caso qualcuno potesse avere queste informazioni, oltre che visionare e comunicare via pagina web o fb, prego in alternativa gentilmente contattare Barbara Antonini o Salvatore Criniti

 

Elenco completo: Antonio Caprio

Special thanks ai creatori del sito www.piroscafooria.it

Special thanks to Telis Zervoudis

Photo Oria: Telis Zervoudis


Condividi
  • 47
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • chat
    Aggiungi un commento