Museo civico di Verucchio, museo perennemente in divenire

Condividi
  • 57
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il museo civico archeologico di Verucchio, inaugurato nel 1985, è situato fuori dalla cinta muraria medievale del paese stesso, e sorge all’interno del vecchio monastero di Sant’Agostino, risalente al XII secolo d.c., e restaurato nel corso del XVII secolo.

Questo museo ospita reperti che risalgono all’intervallo cronologico tra il X e il VI secolo a.c., reperti che spaziano da abiti elaborati ad oggetti di uso quotidiano, realizzati in materiali organici come legno, vimini e tessuti. Il materiale all’interno del museo è stato scoperto e accumulato a partire dal XIX secolo, e da allora tale attività di scoperta non si è ancora fermata. Queste testimonianze archeologiche sono essenziali ai fini di una migliore comprensione del panorama storico centro-settentrionale e adriatico in Italia. L’interesse per la storia di Verucchio ha suscitato l’attenzione di diverse università italiane ed estere, che hanno contribuito alla costituzione di un comitato internazionale con l’obiettivo di studiare approfonditamente i resti delle necropoli villanoviane locali.

Va aggiunto infine che il museo è una realtà in continuo aggiornamento, desiderosa di mantenere il passo con i più moderni sistemi di comunicazione attraverso strutture ricettive e didattiche all’avanguardia.

Il museo è aperto tutti i giorni feriali dalle 9:30 alle 19:30, mentre il sabato dalle 14:30 alle 18:30, e la domenica dalle 10 alle 18:30.


Condividi
  • 57
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • chat
    Aggiungi un commento