Riccione Terme

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Si tratta di uno stabilimento termale che è situato in un verde parco a pochi metri dalla spiaggia e dal mare Adriatico convenzionato con i tanti hotel 3 stelle di Rimini Miramare vicini alla struttura termale. Questo grande centro mette a disposizione trattamenti e cure all’avanguardia. Le Terme di Riccione forniscono una serie di strutture tecnologicamente avanzate ottime per tutto ciò che riguarda le cure mediche.

È fondamentale l’utilizzo dell’acqua e delle sue proprietà curative, qui quattro fonti, sulfuree-salso-bromo-iodiche-magnesiache, si mescolano in un’alchimia armoniosa ideale per la cura del corpo e della mente.

Vengono offerte cure convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale, in particolare per ciò che concerne le patologie respiratorie e uditive, dermatologiche e dell’apparato osseo, vengono tenute sotto controllo le funzioni gastro-intestinali e l’apparato circolatorio.

La riabilitazione è una delle tecniche favorite e viene praticata in un reparto apposito. Non mancate di divertirvi nell’Oasi Spa, il centro benessere che propone trattamenti personalizzati e un Percorso Sensoriale che si estende per oltre mille metri quadrati.

Le località balneari della riviera romagnola riescono a mettere d’accordo tutti soddisfacendo la domanda turistica abbracciando tutte le opportunità per tutte le tipologie di clienti. Oltre a premiare gli amanti del divertimento, della storia e dei percorsi culturali per visite guidate e non, la riviera offre svaghi per il relax del corpo e della mente.

La romagna offre ai turisti una doppia possibilità per trascorre giornate oppure serate presso un centro termale. A Riccione e a Rimini troviamo ben due stabilimenti all’avanguardia in grado di offrire servizi di un certo livello per una clientela abituata ad esigere un trattamento di un certo spessore.

Le Terme di Rimini costituiscono una delle strutture più visitate della riviera romagnola. Sempre più turisti ogni anno si recano presso le terme per dedicarsi al relax più completo immergendo il corpo nelle acque calde.

L’acqua termale di Rimini ha origine da una fonte che scorre nelle estreme vicinanze dello stabilimento e prende il nome di Acqua Miramare. Alla fonte di Miramare si aggiunge anche la sorgente di Tabiano e che fornisce acqua ricca di zolfo.

Quello di Rimini è uno dei centri termali più attrezzati d’Italia, si tratta di un centro talassemico, in quanto si sfruttano i benefici sodici dell’acqua di mare coniugati all’atmosfera marina tipicamente iodica. Molta cura è data al benessere psico-fisico dell’essere umano, zone dedicate per saune, bagni turchi, centri massaggi, zone per fanghi, idromassaggi e percorsi vascolari.

Anche il Riccione Terme non scherza in relazione ai servizi offerti dal centro termale. Tra i maggiori trattamenti ricordiamo: bagni dermatologici, cure inalatorie, fanghi e bagni terapeutici, bagni artroreum.

Le strutture ricettive vicino alle terme di Rimini e Riccione e che offrono convezioni e pacchetti unici allegati ad ingressi gratuiti presso gli stabilimenti termali non sono poche. Qualche hotel sarà anche in grado offrire un servizio benessere interno alla struttura.

Raggiungibile dalla stazione ferroviaria di Rimini con l’autobus n.11

Terme a Riccione

Riccione è dotata perfino di uno stabilimento termale, ubicato in Viale Torino 4/16: a pochi passi dal mare e dal centro storico della città. L’edificio si trova immerso in un ampio spazio verde e ospita 4 diverse fonti termali dall’acqua sulfurea-salso-bromo-iodica-magnesiaca.

Il centro, oltre ad accogliere chi è alla ricerca del relax più totale, si rivolge anche agli utenti che necessitano di cure inalatorie, riabilitazione.  Sono presenti medici altamente specializzati che effettuano visite per disturbi dell’apparato respiratorio e muscolare.

La struttura si sviluppa su 1500 metri tra vasche, ambulatori e servizi vari. La localizzazione dello stabilimento di Riccione Terme permette di integrare la tua vacanza al mare con momenti di cure e benessere.

L’acqua termale a Riccione

La località romagnola Riccione è nota per le sue acque termali sin dai tempi più antichi, quando l’acqua termale venne inizialmente riconosciuta come sistema di cura, le sue proprietà sono state sfruttate sin dal 62 a.C.

Le terme di Riccione offrono servizi di ottima qualità nel settore benessere, se avete voglia di trascorrere un fine settimana rilassante vi proponiamo di ricercare tra gli hotel per gruppi e comitive che vi offriranno prezzi competitivi per alloggiare vicino a questa interessante struttura terapeutica.

Queste sorgenti termali hanno trovato la loro applicazione in quelle che oggi sono state denominate le “Riccione Terme”. Una storia più lunga di 400 anni ha sfruttato e continua a sfruttare i preziosi elementi dei quali queste acque si caricano, tra gli esempi troviamo lo zolfo, il cloruro di sodio, il magnesio e non solo, il percorso che viene attraversato è prevalentemente nel sottosuolo ed è questo il miglior modo in cui diventano estremamente importanti a livello terapeutico. Anche l’acqua piovana che penetra nel terreno, tra argille, sabbie e rocce calcaree, che caratterizzano la costituzione dei nostri Appennini, si caricano in modo notevole di questi elementi minerali di forte impatto sulla nostra salute.

Le terme si dislocano hotel Riccione vicino al mare e questa posizione ottimale permette di usufruire sia delle acque termali che delle acque marine, questo abbinamento copre a 360 gradi le esigenze di chi ha bisogno di cure mediche molto variegate. Se volete provare una struttura che è localizzata ottimamente in questa posizione vi proponiamo di consultare tra gli hotel all inclusive che metteno a disposizione pacchetti interessanti per il vostro soggiorno.

“Viator siste gradum – ab aqua decorata miraculis – salutem habebis”, “sarai guarito, viandante, se ti fermerai e berrai da quest’acqua miracolosa”. I soldati romani utilizzavano queste fonti per curare le zampe dei propri cavalli e non sono pochi i testi che descrivono nel dettaglio queste usanze.

A caratterizzare queste terme sono le quattro distinte fonti, chiamate per nome, come a voler creare un rapporto quasi umano con l’acqua, si tratta della fonte “Isabella”, con maggiore concentrazione salina, indicata per tutte le forme allergiche, la fonte “Claudia”, maggiormente usata per combattere le malattie del fegato. La fonte “Celestina” contiene un’acqua leggera e ha un’azione depurativa e tonificante, favorendo il metabolismo del colesterolo. In fine, ma non è la meno importante, troviamo la fonte “Adriana” con proprietà lassative e curative a livello cutaneo.

Lo zolfo è uno degli elementi predominanti in questa zona ma è anche uno dei più ricchi a livello terapeutico soprattutto per l’apparato respiratorio, l’azione antinfiammatoria e rigenerante dei tessuti, favorendo la guarigione di innumerevoli patologie.

In epoca contemporanea negli anni ’80 si vide un vero e proprio sviluppo del centro termale che entrò in stretta correlazione con la medicina attuale, abbinando l’uso delle acque ai programmi medici appositamente progettati per favorire la guarigione di ospiti, che nel tempo sono aumentati. L’ampliamento degli studi scientifici basati sulle moderne tecnologie ha permesso di unire la tradizione medica alle nuove avanzate tecnologie di benessere.


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • chat
    Aggiungi un commento